philosophy and social criticism

Archive for ‘maggio 16th, 2018’

Intervista a Robert Capa

Il 25 maggio del 1954 a Thài Binh, Vietnam, moriva Robert Capa mentre, al seguito delle truppe francesi, stava documentando la prima guerra d’Indocina. Durante un appostamento il suo piede finì su una mina: l’incidente pose fine ad un’esistenza straordinaria. Per ricordarlo proponiamo la traduzione di un’intervista realizzata nel 1947 in occasione dell’uscita del suo celebre libroSlightly out of focus(trad. ital. Leggermente fuori fuoco), registrata negli studi radiofonici della NBC, per il programma “Hi! Jinx”

Politica per narcisisti

I regimi democratici cadono in un circolo vizioso molto pericoloso, per il quale non esiste ad oggi una cura e da cui deriva una vera degenerazione del politico: le smanie di una sempre maggiore emancipazione individuale, la rottura di ogni senso sociale, la fine del principio di autorità, finiscono per spingere la politica verso un nichilismo senza ritorno. E’ una situazione paradossale, già ben descritta da Tocqueville: più aumenta l’uguaglianza fra i cittadini e più cresce il desiderio di più uguaglianza, desiderio che, insoddisfatto, non può che generare frustrazione, rabbia e la “scoperta” di sempre nuovi capri espiatori.

Mosè il rivoluzionario

La sovranità è sempre pericolosa. Il potere facilmente corrompe, tanto i singoli quanto i popoli. La forza, la potenza di una nazione fa dimenticare la debolezza del passato, la traversie e le umiliazioni subite. E’ questo uno dei fulcri delle riflessioni di Mosè: cosa ne sarà in futuro di Israele, quando avrà raggiunto la terra promessa? Si ricorderà dell’epoca dell’Egitto o diverrà esso stesso come un nuovo Egitto