philosophy and social criticism

DIAGNOSINE #4: Savianeide Acuta. (SA)

Roberto Saviano, Vanity

di Patrizia Barchi

La SA è una malattia che colpisce circa due terzi della popolazione adulta italiana. È molto contagiosa, virale, prolifica e resistente al tempo, all’acqua e all’usura. I malati di SA manifestano un atteggiamento da martiri moralisti, sono attratti dal politically rivisto, amano la retorica, la mitomania e la divisa, verso la quale provano una riverenza che si trasforma talora in zerbinaggio. Lavorano perlopiù nei campi, con le cosiddette macchine del fango (i malati di SA sono braccia restituite all’agricoltura), in casa tengono la televisione sempre accesa (anche quando sono a lavoro), sono profondamente narcisisti, egocentrici e vanitosi e amano suddividere l’umanità in buoni e cattivi, separando bene il bene dal male. Tendono a banalizzare o a ingigantire i fatti, non amano essere criticati, si sentono perseguitati senza sapere da chi, sono convinti di avere una missione da compiere senza sapere quale. L’ego è ipertrofico unito a un super-io nascostamente despota. I rapporti sessuali sono sporadici, amano molto le manifestazioni canore tipo il Festival di San Remo e i talent show tipo Amici, collezionano santini o peluches, non dicono mai le parolacce e vanno almeno due volte l’anno in gita-pellegrinaggio a Medjugorje scegliendo di solito la formula 4 Giorni Tutto Compreso Con Guida Spirituale. La terapia è basata sull’obbligo di fare sesso due volte al giorno (la posologia ottimale è una volta prima di colazione e una dopo cena) per riattivare indirettamente anche la fantasia che nella SA conclamata è completamente atrofizzata.

::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

tysm literary review, Vol 2, No. 4 – april 2013

Creative Commons LicenseThis opera by t ysm is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non opere derivate 3.0 Unported License. Based on a work at www.tysm.org.

ISSN:2037-0857

Download this article as an e-bookDownload this article as an e-book