philosophy and social criticism

Inseguendo il tarlo

"Roberto Roversi"

di Roberto Roversi

Inseguendo il tarlo si può arrivare

al cuore del mondo.

Un libro è difficile da domare

sottrae spazio alla casa al suo rigido affanno

chiama piume di polvere che non sanno danzare

non è il cane che dorme nel suo angolo

o gioca con la palla vicino al fuoco

il libro invade il giorno urla di dolore

non si accontenta di poco

è un leone all’erta stretto incatenato.

Convivere con i libri è difficile

(sono amici con la lupara

hanno caratteri alteri)

nelle stanze bianchissime

gli scaffali con i tomi antichi incrinano la luce

che cerca i sentieri fra un pulviscolo d’oro

appena svegliato

dal respiro del tarlo che striscia

in cerca della sua prima preda

[da Libri e contro il tarlo inimico, Pendragon, Bologna 2012]

TYSM LITERARY REVIEW

VOL. 21, ISSUE NO. 22

MARCH 2015

CREATIVE COMMONS LICENSETHIS OPERA BY T YSM IS LICENSED UNDER A CREATIVE COMMONS ATTRIBUZIONE-NON OPERE DERIVATE 3.0 UNPORTED LICENSE. BASED ON A WORK AT WWW.TYSM.ORG

Download this article as an e-bookDownload this article as an e-book