magazine

    images (2)

    L’invenzione dei lavori inutili

    Liberare tempo per sé, lavorare meno per lavorare tutti e meglio, è visto con sospetto, come se comportasse la perdita di potere sulla vita degli altri. Meglio quindi inventare lavori inutili, ma utili per piegare tutti all’etica del lavoro.

    Novecento

    Il Novecento di Mario Tronti

    La teoria operaista era uno strumento di lotta: per questo rimane importante, non per la sua funzione di verità. La classe operaia italiana aveva chiuso il suo ciclo di lotte, ma la teoria politica non è una scienza esatta, non offre modelli transtorici, ma ha senso finché produce lotta, coscienza, progettualità politica. Poi bisogna costruire altro.

    B5CggSWCMAAn4uh

    L’enfer des choses. Entretien avec Paul Dumouchel

    Crise d’où vient aussi critique veut dire en grec le moment de la décision. On devrait regarder la crise actuelle de cette manière. Malheureusement c’est ce que semble-t-il personne ne veut faire. Il n’y a eu aucune tentative de remise en cause du système

    "Vanni Codeluppi"

    La rete non è più un bene comune

    Socialità e materialità della nostra cultura sono pervasi, non solo immersi, dall’ambiente digitale. Vi si articolano e vengono in esso articolate. Ma davvero la rete, in questo stadio del suo sviluppo, è da considerare un “bene comune”? Per il sociologo Vanni Codeluppi la rete non è “social” come vorrebbero farci credere

    images (2)

    Frantz Fanon et la psychothérapie institutionnelle

    L’accent que Fanon a mis après coup, pendant son séjour dans l’Algérois et sa participation au fln, sur le moteur paysan dans le changement politique, était aussi un écho de son expérience vécue à la fois à la Martinique et autour de l’hôpital de Saint-Alban.

    "Frantz Fanon: Interdition de séjour"

    Fanon sorvegliato speciale

    “Teorico della violenza, senza dubbio, ma ancor più teorico dell’azione” – scriverà di lui Aimé Césaire. Per la Prefettura di Algeri, Fanon sarà un “notorio antifrancese” e un “irriducibile avversario” da sottoporre a stretta sorveglianza

    "Giovanni Pirelli"

    Giovanni Pirelli, autentico rivoluzionario

    Figlio di industriali, destinato dal padre a dirigere l’azienda di famiglia, Giovanni Pirelli scelse la “rivoluzione”. Fu tradimento di classe, come scrisse Indro Montanelli? O presa di coscienza profonda=

    Parlamento EU 015

    Louis Wolfson: cronache da un pianeta infernale

    Spezzare il linguaggio per toccare la vita, scrive Antonin Artaud: «écraser le langage pour toucher la vie». Si tratta di un percorso che porta l’écrivain insurgé, lo scrittore insorto, a problematizzare l’autoevidenza del legame tra significante e significato.